Assicura Primo piano

Profilo hackerato? C’è la polizza Instagram

L’israeliana Notch ha lanciato una polizza Instagram per chi guadagna con il social. Se l’account viene rubato, è previsto un risarcimento giornaliero. Costi e indennizzi dipendono dai follower

Non c’è bisogno di essere Chiara Ferragni per voler mettere al sicuro il proprio profilo Instagram. Soprattutto per chi con il proprio account social ci lavora. E così, vista anche l’impennata dei furti di identità, c’era da aspettarselo che prima o poi arrivasse una ‘polizza Instagram’, che tuteli chi da un momento all’altro potrebbe perdere la sua fonte di guadagno. 

Ci ha pensato la startup israeliana Notch, che ha messo a punto una soluzione per chi utilizza Instagram a fini professionali, che siano influencer o content creator. Si tratta di una vera assicurazione che garantisce un risarcimento giornaliero ai proprietari di account hackerati o rubati.

Per ora la polizza Instagram è sottoscrivibile solo in alcuni Stati Usa, ma l’azienda israeliana ha già annunciato l’imminente estensione a tutti gli States e il successivo sbarco in Europa.

Come funziona la polizza Instagram

In poche parole, se il creator dovesse perdere l’accesso al proprio profilo, Notch provvederà a pagare una cifra giornaliera al proprietario dell’account. Non solo: quella che è stata subito battezzata ‘polizza Instagram’ fornisce anche aiuto per riottenere il pieno accesso all’account.

Il pacchetto proposto da Notch non è unico. Sono previste soluzioni personalizzate che utilizzano diverse metriche. In particolare, a fare la differenza sono il numero di follower, l’interazione con questi, il numero di post mensili e, soprattutto, il numero di quelli sponsorizzati e pubblicitari.

Polizza Instagram, i costi

Il prezzo della polizza Instagram vari dunque a seconda della “importanza” del profilo. In caso di account con pochi fan, il prezzo della ‘polizza Instagram’ parte da 8 dollari al mese (circa 8 euro). Per profili più importanti, invece, l’assicurazione può arrivare a 459 dollari annui, ma garantisce un rimborso di 244 dollari al giorno per ogni giorno in cui il proprietario non può accedere al proprio account. Al momento la copertura arriva fino a 90 giorni.

Commenta



Articoli correlati

Bonus 200 euro, c’è ancora tempo. Tutte le scadenze

Andrea Dragoni

Premi in criptovalute per i correntisti giapponesi

Andrea Dragoni

Spending review, italiani pronti a tagliare le spese

Andrea Dragoni
UA-69141584-2