Banche&Pagamenti Primo piano

Hype si rinnova: ecco Radar, Salvadanaio, Investimenti e Mutui

La piattaforma, completamente ridisegnata nell’interfaccia, lancia nuovi servizi e diventa una vera cabina di controllo del denaro

Hype si rinnova e, fedele alla sua natura challenger, lancia servizi che si integrano e potenziano vicendevolmente per dare ai clienti maggiore consapevolezza delle proprie disponibilità finanziarie, dei propri bisogni e delle opportunità disponibili. La piattaforma è stata infatti progettata come una cabina di controllo del denaro per rendere la gestione finanziaria degli ormai 1,5 milioni di clienti, ancora più personale ed efficace. 

Completamente ridisegnata nell’interfaccia, la nuova Hype integra in un unico punto di accesso una gamma sempre più completa di prodotti e servizi di banking come strumenti di risparmio, pagamento, credito, investimento e non solo, garantendo una esperienza di utilizzo sempre più fluida e immediata. 

Un’evoluzione che si è compiuta in meno di un anno, supportata e accelerata dalle importanti sinergie derivanti dalla joint venture tra Fabrick-gruppo Sella e illimity in Hype con l’obiettivo di accelerare l’esecuzione della strategia di crescita della fintech e consolidare così la propria leadership nel panorama delle challenger bank in Italia e l’originalità del proprio modello di business anche a livello internazionale.

I nuovi servizi Hype

La funzione Radar.  L’evidente trend alla multi-bancarizzazione apre bisogni e opportunità che Hype coglie lanciando la funzione “Radar”. Radar collega i conti di cui si è titolari anche presso altri istituti, offrendo al cliente una visione chiara delle sue disponibilità finanziare complessive e diventando un punto di accesso chiave per analizzare con cognizione anche le proprie capacità di risparmio e investimento. Permette al contempo di acquisire il massimo controllo sui movimenti grazie all’analisi e categorizzazione delle uscite e delle entrate su tutti i conti collegati. Il nuovo livello di personalizzazione permette di scrivere tag e note personali su ogni movimento per estrarre in seguito, con estrema facilità, le voci in uscita o entrata per una panoramica istantanea sia generale che delle singole destinazioni di spesa (es: inserendo il tag Vacanze 2021, si potrà in ogni momento visualizzare la spesa totale sostenuta attraverso i diversi conti).  Il servizio è costruito sulla nuova licenza di Aisp e Pisp ottenuta da Banca d’Italia, che si aggiunge alla licenza di Istituto di Moneta Elettronica ricevuta nel 2020.

La funzione Salvadanaio. “Salvadanaio” arricchisce la sezione Risparmi affiancando la funzione “Obiettivo”. Diverse le modalità per alimentarlo: “diretta”, scegliendo di volta in volta l’importo desiderato; impostando automatismi quali “versamenti periodici”, scegliendo un importo specifico da versare in modo ricorrente; e “arrotondamento” sulle spese effettuate. Ideale per mettere da parte in modo personalizzato ciò che serve per progetti più o meno importanti o, in ottica di lungo periodo, per iniziare a fare degli investimenti.

La funzione Investimenti. Ed è proprio “Iinvestmenti” la terza novità che risponde all’evidente propensione non solo a risparmiare ma anche a investire dei clienti di Hype. Coerentemente alla filosofia che combina soluzioni proprietarie e di terzi scegliendo tra le migliori disponibili per garantire flessibilità e rapidità di risposta, per il servizio InvestimentiI, Hype ha scelto come partner Gimme5: soluzione fintech che permette di investire da smartphone somme anche contenute e portare le opportunità del mondo del risparmio gestito, da sempre riservato a chi ha diponibilità importanti, anche nelle mani di una clientela mediamente giovane o molto giovane, aiutandole a pianificare il futuro. Gli utenti possono scegliere tra tre fondi comuni con diversi profili di rischio (Prudente, Dinamico, Aggressivo) e hanno a disposizione diversi metodi di versamento: “Periodico”, impostando il versamento di una somma in automatico ogni mese; “Manuale”, versando dal conto ogni qualvolta lo si desidera; o prelevando una parte o tutta la quota accantonata nella sezione “Risparmi”.

La funzione Mutui. Nella sezione “Prestiti” all’insegna della semplificazione della vita dei clienti si inserisce anche il servizio “Mutui” che, integrando il prodotto di Banca Sella, permette di avviare la procedura di richiesta di un mutuo direttamente dall’app Hype senza spese di istruttoria. Un’esperienza completamente digitale disponibile per tutti i clienti che consente di aprire un mutuo a tasso fisso o variabile per l’acquisto della prima o seconda casa.

L’evoluzione, racchiusa nell’insieme dei nuovi servizi e nella visione di sviluppo futura, si declina in modo diverso in tutte e tre le tipologie di conto Hype – Start, Next e Premium – pensate per accompagnare la crescita dei clienti sia per fascia d’età che per bisogni finanziari.

Hype: 1,5 milioni di clienti

“Siamo nati nel 2015 come alternativa semplificata dei modelli tradizionali e con la convinzione che l’ingresso sul mercato di attori come noi avrebbe generato sana competizione ed evoluzione dei servizi – spiega Antonio Valitutti, ceo di Hype – . Nell’ultimo anno 200 mila persone si sono aggiunte al mondo Hype che ha raggiunto 1,5 milioni di clienti. Il numero delle transazioni è aumentato portando il volume totale del transato, tra carte e servizi, a circa 3 miliardi di euro nei primi 8 mesi di quest’anno con previsione di raggiungere i 5 miliardi di euro nell’anno, con una crescita dei ricavi lordi dai servizi del 100% in 12 mesi”. 

“Abbiamo fatto dell’ascolto dei clienti la stella polare per identificare i bisogni da soddisfare e anticipare e, fedeli alla nostra vocazione per la sfida e il cambiamento, abbiamo fatto challenge a noi stessi per definire nuovi standard di user experience – aggiunge Valitutti -. Abbiamo rinnovato completamente il volto della nostra app, quell’interfaccia utente che è un elemento centrale per una realtà come la nostra, e ampliato i servizi. Gli importanti risultati raggiunti in poco tempo sono la conferma che ci sono grandi opportunità da cogliere e, con un team in crescita per dimensione e competenze, siamo pronti a farlo, forti anche delle sinergie e della visione che condividiamo con Fabrick e illimity, che non sono solo azionisti ma veri partner industriali”.

Commenta



Articoli correlati

Piano del tifoso, il rendimento sale al 34,22%

Andrea Dragoni

Natale, si rischiano rincari per 1,4 miliardi

Enzo Facchi

Contributo partite Iva, domande fino al 13 dicembre

Enzo Facchi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza. Continuando a navigare accettate il loro utilizzo. Accept Read More

UA-69141584-2