Banche&Pagamenti

Il carburante alla Eni si paga con Telepass Pay

Benzina

Il servizio è già attivo in 350 Eni Live Station, dove sarà anche possibile ritirare e sostituire il dispositivo Telepass. Il pagamento si gestisce da App in modalità cashless

Telepass ed Eni hanno sottoscritto una partnership che prevede l’attivazione dei Telepass Point presso le Eni Live Station convenzionate in tutta Italia e il pagamento del carburante tramite l’App Telepass Pay per ora in 350 Eni Live Station e successivamente in tutta la rete delle stazioni di servizio Eni.

Al momento, quindi, nelle Eni Live Station dove sono stati attivati i Telepass Point è possibile ritirare e sostituire il dispositivo Telepass (anche un secondo dispositivo), oltre che richiedere informazioni e assistenza diretta. Entro l’estate sarà anche possibile attivare l’assistenza stradale.

In 350 Eni Live Station, sia al servito sia all’iperself, si può inoltre pagare il carburante attraverso l’App Telepass Pay, sia in autostrada sia in città: il servizio di pagamento viene gestito direttamente dal device mobile del cliente, su dispositivi iOS e Android, in maniera semplice e del tutto cashless, ed è compreso nel canone mensile fisso di Telepass Pay.

“La partnership con Eni intende favorire la mobilità quotidiana facilitando l’attivazione del dispositivo Telepass e il pagamento del carburante via App e si inserisce nell’ambito della filosofia Safe&Clean adottata dal Gruppo Telepass”, si legge in una nota diffusa dalle due società. L’obiettivo è offrire ai propri clienti una piattaforma sempre più completa di servizi digitali per la mobilità e garantire il risparmio di tempo e la massima sicurezza in termini di riduzione delle occasioni di contatto grazie alla natura cashless, nel rispetto dell’ambiente.

“Grazie alle Eni Live Station, Telepass offrirà ai propri clienti un servizio capillare su tutto il territorio nazionale, garantendo quella prossimità che rimane fondamentale per poter assistere la nostra clientela, non solo presso i caselli delle autostrade, ma anche in città – ha dichiarato Gabriele Benedetto, amministratore delegato di Telepass – La partnership con Eni ci consente di proseguire il percorso per facilitare la vita delle persone in mobilità, mantenendo l’approccio Safe&Clean, fortemente digitale e sostenibile, unito alla realtà fisica dei Telepass Store di Milano e Torino e dei nuovi T-Point di prossimità”.

Allo stesso modo, Eni ha avviato un percorso di transizione energetica che la porterà alla decarbonizzazione di tutti i prodotti e processi entro il 2050. Le stazioni di servizio daranno un contributo concreto, con servizi dedicati alla mobilità, alla persona e alla vettura oltre alla vendita di carburanti sempre più sostenibili.

“La partnership con Telepass si inquadra nella strategia di riposizionamento della nostra offerta, che accompagna la transizione energetica e che evolve la funzione delle Eni Live Station, proponendo servizi legati alla persona e alla mobilità, offerte ai clienti che ogni giorno entrano in contatto con la nostra rete e che, oltre a rifornire la propria auto con carburanti innovativi, possono accedere ad altri servizi on the go, proprietari o sviluppati attraverso accordi commerciali”, afferma Giovanni Maffei, responsabile commerciale Green & Traditional Refining & Marketing di Eni.

Commenta



Articoli correlati

Con Mastercard e Nexi sai quanta Co2 emetti

Chiara Santilli

In arrivo la carta di credito che riconosce l’impronta digitale

Chiara Santilli

Conti correnti sempre più cari: la spesa sale a 94 euro

Chiara Santilli
UA-69141584-2