Casa&Famiglia Primo piano

Amazon Prime, da settembre si paga di più

Il prezzo dell’abbonamento ad Amazon Prime sale del 39%, da 36 a 49,90 euro l’anno. “Colpa dell’inflazione”

Tra i tanti rincari dovuti all’inflazione, gli italiani devono ora fare i conti anche con quello di Amazon Prime. Dal prossimo 15 settembre infatti il prezzo dell’abbonamento annuale salirà da 36 a 49,90 euro. Un rincaro del 39%. L’abbonamento mensile passa invece da 3,99 euro a 4,99 euro. Ad annunciarlo è stata la stessa società americana in una comunicazione agli iscritti al servizio.

Amazon Prime, le ragioni dell’aumento

Il sovrapprezzo per il servizio di Amazon Prime, che oltre a permette di ricevere le spedizioni in tempi brevi  comprende anche l’accesso a Prime Video, la piattaforma di streaming on demand di film e serie tv, è stato motivato dalla società con l’aumento dell’inflazione

“Le ragioni di questa modifica – si legge nella lettera – sono relative a un aumento generale e sostanziale dei costi complessivi dovuti all’inflazione, che incide sui costi specifici del servizio Amazon Prime in Italia e si basano su circostanze esterne, fuori dal nostro controllo. È la prima volta che modifichiamo il prezzo di Prime in Italia dal 2018”. Il rincaro, viene anche sottolineato, è realizzata sulla base di, e in conformità con, la Clausola 5 dei Termini e Condizioni Amazon Prime.

“Nel frattempo – prosegue la comunicazione -, abbiamo ampliato la selezione di prodotti disponibili con consegna Prime veloce illimitata, senza costi aggiuntivi; abbiamo attivato e migliorato la consegna di generi alimentari con Amazon Fresh; e abbiamo aggiunto sempre più intrattenimento digitale di qualità, come serie TV, film, musica, giochi e libri. In particolare, Prime Video ha ampliato la raccolta di serie e film Amazon Originals e ha attivato l’accesso allo sport dal vivo, come la Uefa Champions League”.

Amazon Prime più caro non solo in Italia

Amazon Prime ha deciso di aumentare i prezzi non solo nel nostro Paese, ma in tutti i principali mercati europei. In Germania, secondo mercato dopo gli Usa per la società di Jeff Bezos, il rincaro sarà del 30% a 89,90 euro.

In Gran Bretagna si passerà invece a 95 sterline, il 20% in più, mentre i francesi dovranno sborsare 69 euro dai precedenti 49. Per la Spagna stesso aumento dell’Italia: da 36 a 49,90 euro.

Commenta



Articoli correlati

Bonus 200 euro, c’è ancora tempo. Tutte le scadenze

Andrea Dragoni

Premi in criptovalute per i correntisti giapponesi

Andrea Dragoni

Spending review, italiani pronti a tagliare le spese

Andrea Dragoni
UA-69141584-2