Casa&Famiglia Primo piano

Bonus vacanze, le strutture che lo accettano

Ecco alcuni portali su cui è possibile verificare se un albergo, un bed & breakfast, un agriturismo o un villaggio turistico aderisce all’iniziativa

È arrivato il momento delle tanto desiderate ferie ed è ormai ora di prenotare un hotel oppure un bed & breakfast dove rilassarsi e godersi l’area di mare o la montagna. Con una “bella” novità per chi ha avuto la possibilità di farne richiesta: il bonus vacanze.

Dove utilizzare il bonus

Per poter utilizzare il bonus bisognerà verificare preventivamente che la struttura turistica accetti il bonus vacanze. L’adesione delle strutture turistiche a questa iniziativa è libera, ma il Governo non ha previsto un meccanismo di iscrizione a un elenco da poter consultare.

Sta all’utente, quindi, verificare direttamente con l’hotel o il bed & breakfast se è possibile godere dell’agevolazione. Lo si può fare semplicemente con una telefonata, oppure visitando il sito web della struttura alberghiera e vedere se ne è stata data comunicazione.

In alternativa ci sono dei portali dove le strutture ricettive hanno segnalato la loro adesione al bonus vacanze. Tramite questi portali, quindi, è possibile fare una ricerca per regione e scegliere l’hotel o il bed & breakfast che ha disponibilità nelle date indicate.

Per esempio, è possibile “scandagliare” il portale bonusvacanze.italyhotels.it, che è stato creato da Federalberghi proprio per agevolare i clienti a individuare le strutture ricettive che accettano il bonus vacanze. Sul sito è possibile verificare direttamente l’adesione o meno di un determinato albergo, oppure fare una ricerca per area geografica e per tipologia di struttura, che sia un hotel, un residence, un bed & breakfast, un agriturismo o un villaggio turistico.

Altri due siti che permettono di ricercare le strutture ricettive che accettano il bonus vacanze sono bed&breakfast.it, specifico per i bed & breakfast e organizzato per regioni, oppure bonus-vacanza.com, con una selezione anche last minute delle offerte più interessanti.

A quanto ammonta il bonus

Il bonus era richiedibile solo entro il 31 dicembre 2020 dai nuclei familiari con un Isee inferiore ai 40mila euro e potrà essere utilizzato fino al 31 dicembre 2021. Per cui chi non ne ha ancora beneficiato potrà approfittarne questa estate o comunque entro la fine dell’anno. Il bonus è pari a 150 euro per i nuclei familiari composti da una sola persona, 300 euro per i nuclei con due persone e 500 euro per quelli con più di tre persone.

L’agevolazione sarà “elargita” come sconto sulla fattura per l’80% e come spesa detraibile a fini fiscali per il restante 20%. Il bonus è identificato da un codice univoco, a cui è associato anche un QR code (leggibile direttamente dallo schermo del tuo telefono), visibile direttamente sull’App Io, la piattaforma dei servizi della Pubblica amministrazione da cui è stato possibile richiedere il bonus stesso.

Il bonus dovrà essere speso in un’unica soluzione presso una sola struttura turistica o agenzia viaggi o tour operator (in pratica non può essere frazionato) e potrà essere utilizzato da qualsiasi componente del nucleo familiare, anche se diversa dal richiedente il bonus. Le spese dovranno naturalmente essere documentate da un fattura o da uno scontrino e solo l’intestatario della fattura potrà usufruire della detraibilità del 20% dell’agevolazione.

Commenta



Articoli correlati

Affitti, crescono i prezzi delle stanze singole

Andrea Dragoni

Pensioni, il consulente diventa digitale

Andrea Dragoni

Bonus 200 euro, c’è ancora tempo. Tutte le scadenze

Andrea Dragoni
UA-69141584-2