Casa&Famiglia Primo piano

Tutti i bonus 2021 sulla casa

Prorogate tutte le agevolazioni sugli interventi di ristrutturazione ed efficientamento degli immobili: dal bonus mobili all’Ecobonus, al Superbonus del 110%

Sarà un 2021 ricco di bonus per chi vorrà ammodernare ed efficientare il proprio appartamento. Per questo nuovo anno sono state confermate tutte le detrazioni fiscali già esistenti sugli interventi edilizi: 65% sugli interventi di riqualificazione energetica, 50% sulle ristrutturazioni edilizie, oltre al bonus mobili, bonus verde e bonus facciate. Prorogata fino a giugno 2022, inoltre, il superbonus 110% per gli interventi sostenibili e antisismici.

Ristrutturazioni al 50%

Per il 2021 è stata confermata la detrazione del 50% sugli interventi edilizi (bonus ristrutturazioni), con un tetto massimo di spesa di 96mila euro. Dimezzati i tempi di fruizione della detraibilità, che passano da 10 a 5 anni. E se dai lavori deriva anche una riduzione del rischio sismico, la percentuale di detraibilità sale fino all’80% (85% per gli interventi su parti comuni di edifici condominiali)

Un bonus per ogni “stagione”

Confermata anche la detrazione fiscale al 50% per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione (bonus mobili) e la detrazione del 36% per gli interventi di sistemazione a verde di aree scoperte, giardini, pertinenze e parti condominiali (bonus verde). Al 90%, invece, la detrazione fiscale per riqualificare le facciate degli immobili (bonus facciate). Relativamente al bonus facciate sono ammessi gli interventi di pulitura o tinteggiatura esterna sulle strutture opache della facciata, nonché su balconi, ornamenti o fregi; non è stato previsto un tetto massimo di spesa e la detrazione va ripartita in dieci quote annuali costanti di pari importo. Possono fruire del bonus facciate il proprietario, il nudo proprietario, il titolare di altro diritto reale di godimento sull’immobile o il detentore dell’immobile in base a un contratto di locazione o di comodato regolarmente registrato, col consenso del proprietario.

Ecobonus al 65%

Anche quest’anno sarà possibile godere di una detrazione fiscale del 65% delle spese relative a interventi di risparmio energetico. Le detrazioni per i lavori su parti comuni condominiali salgono al 70% e 75%, per arrivare all’80% se ricadenti nelle zone sismiche.

Superbonus al 110%

Prorogato fino a giugno 2022 il superbonus del 110% sulle spese sostenute per alcuni interventi di risparmio energetico e antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle strutture di ricarica dei veicoli elettrici negli edifici. È una detrazione che si aggiunge a quelle già esistenti in ambito riqualificazione energetica e di riduzione di rischio sismico, ovvero l’Ecobonus e il Sismabonus.

Commenta



Articoli correlati

Affitti, crescono i prezzi delle stanze singole

Andrea Dragoni

Pensioni, il consulente diventa digitale

Andrea Dragoni

Bonus 200 euro, c’è ancora tempo. Tutte le scadenze

Andrea Dragoni
UA-69141584-2