Investi

Bitpanda ottiene la licenza crypto in Germania

crypto

La Fintech austriaca potrà offrire in modo indipendente la custodia di criptovalute e il trading in crypto ai residenti tedeschi

Bitpanda Asset Management GmbH (gruppo Bitpanda) ha ricevuto la licenza di Crypto Custody e Proprietary Trading per gli asset crittografici dall’Autorità federale tedesca di vigilanza finanziaria (BaFin). È la prima piattaforma di investimento al dettaglio europea a soddisfare i severi requisiti normativi della BaFin.

La licenza di Crypto Custody e Proprietary Trading, che si basa sul nuovo regime di licenze introdotto dalla BaFin a gennaio 2020, consentirà a Bitpanda di offrire in modo indipendente la custodia di criptovalute e il trading in crypto ai residenti tedeschi.

“La sicurezza degli asset digitali dei nostri clienti e dei nostri partner White Label è la nostra massima priorità – commenta Eric Demuth (in foto), amministratore delegato e co-fondatore di Bitpanda – L’ottenimento della licenza in Germania è il risultato di molti mesi di duro lavoro da parte dell’intero team di Bitpanda e della stretta collaborazione con il team della BaFin. Vogliamo offrire ai nostri clienti un modo sicuro, protetto e semplice di investire. Questo significa essere regolamentati e separare rigorosamente il patrimonio del cliente da quello della società, cosa che purtroppo oggi non avviene dappertutto”.

Fondata nel 2014 come piattaforma di trading di criptovalute da Eric Demuth, Paul Klanschek e Christian Trummer, Bitpanda è cresciuta fino a raggiungere quasi 4 milioni di investitori. Oltre a essere autorizzato a detenere e scambiare criptovalute per conto proprio, il Gruppo Bitpanda è anche registrato presso l’Autorità austriaca per i mercati finanziari (Fma), l’Autorité Des Marchés Financiers (Amf) francese, l’Autorità ceca per il commercio come Vasp, oltre a possedere la licenza PSD2, la licenza MiFID II.

Inoltre, il gruppo è anche diventato il primo istituto di moneta elettronica (Ime) in Austria ed è stato il primo provider di criptovalute straniero a ottenere la licenza completa in Svezia, assicurandosi la registrazione presso il Virtual Asset Services Provider (Vasp) italiano e la Banca di Spagna. Attraverso Bitpanda Custody, infine, il Gruppo è anche in grado di fornire servizi di custodia nel Regno Unito, in aggiunta alle licenze esistenti nell’Unione europea.

Commenta



Articoli correlati

Azionario, fino a quando durerà il rally?

Enzo Facchi

Dollaro, ecco cosa accadrà nel 2023 

Enzo Facchi

Certificati, da Unicredit 25 nuovi fixed cash collect

Enzo Facchi
UA-69141584-2