Investi

Bnp Paribas, nuova serie di certificati su panieri bancari

cerrtificati premi fissi

I nuovi memory cash collect hanno premi potenziali trimestrali dal 2,40% al 4,50% con effetto memoria e barriera a scadenza al 70% del valore iniziale del sottostante

Bnp Paribas aha emisso una nuova serie di certificate memory cash collect su panieri bancari con durata biennale. La nuova emissione offre premi potenziali con effetto memoria a cadenza trimestrale, pari ad un rendimento compreso tra il 2,40% (9,6% annuo) e il 4,5% (18% annuo) e, a scadenza, protezione del capitale nominale in caso di ribassi dell’azione sottostante fino al 30%.

I nuovi memory cash collect hanno come sottostante panieri bancari, che consentono di creare dei basket che offrono un buon equilibrio tra rendimento e rischio, grazie alla presenza di un comparto come quello delle banche che ha dimostrato un’elevata resilienza anche grazie al supporto della Bce. I sottostanti includono i principali istituti italiani ed europei, come Intesa SanPaolo, UniCredit, FinecoBank, Mediobanca, Banco BPM, Societe Generale e Deutsche Bank.

I nuovi memory cash collect consentono di ottenere premi con effetto memoria nelle date di valutazione trimestrali anche nel caso di andamento negativo delle azioni che compongono il paniere, purché la quotazione dell’azione peggiore del paniere sia pari o superiore al livello barriera. Inoltre, a partire dal sesto mese di vita, i certificati possono scadere anticipatamente e l’investitore riceve il valore nominale (100 euro per certificate) qualora nelle date di valutazione trimestrali tutte le azioni che compongono il paniere quotino a un valore pari o superiore al rispettivo valore iniziale.

Se invece anche una sola delle azioni che compongono il paniere quota ad un valore inferiore al livello barriera, il certificate continua la sua vita e non paga il premio. Tuttavia, grazie all’effetto memoria, se a una delle date di valutazione successive tutte le azioni del paniere quotano a un valore uguale o superiore al livello barriera, i certificate pagano un premio cumulativo che comprende tutti i premi non pagati nelle precedenti date di valutazione intermedie.

Se i certificati arrivano a scadenza (25 aprile 2023) si prospettano due possibili scenari: se la quotazione di tutte le azioni che compongono il paniere è pari o superiore al livello barriera, i certificati rimborsano il valore nominale più il premio trimestrale e gli eventuali premi non pagati precedentemente; viceversa, se la quotazione di almeno una delle azioni che compongono il paniere è inferiore al livello barriera, i certificati pagano un importo commisurato al valore dell’azione del paniere con performance peggiore a scadenza con conseguente perdita sul capitale nominale.

“Con questa emissione di memory cash cllect abbiamo voluto riproporre i basket di azioni, allargando lo spettro di sottostanti in cui è possibile investire con i nostri prodotti al comparto bancario – spiega Luca Comunian, head of distribution marketing & communication global markets di Bnp Paribas Corporate & Institutional Banking -. Questo per risponde all’esigenza dell’investitore finale di ottenere un’esposizione ad un comparto che nell’ultimo periodo ha ritrovato interesse grazie alle politiche monetarie e fiscali dei paesi europei”.

Commenta



Articoli correlati

Obbligazionario, il peggio è alle spalle

Enzo Facchi

Nuovo Etf Esg sull’azionario cinese per Dws 

Enzo Facchi

Le opportunità nel credito high yield

Enzo Facchi
UA-69141584-2