Investi

Borse, occhio alla volatilità

Secondo BlueBay Am, il clima di incertezza non gioca a favore dell’assunzione di nuovi rischi di investimento

Rischio? Meglio andarci piano. E’ la tesi di Mark Dowding, cio di BlueBay, secondo cui per le borse si prospetta un ‘periodo di prova’ in cui è meglio avere pazienza. “La volatilità nell’azionario Usa ha attirato l’attenzione dei mercati nell’ultima settimana. Dopo un massiccio livello di acquisto di azioni tech da parte di trader retail di breve termine, che ha alimentato il rialzo del Nasdaq degli ultimi mesi, una correzione non dovrebbe essere sorprendente, alla luce degli ampi guadagni nel corso dell’estate”, sottolinea. 

“Di recente è risultato evidente che gli indicatori di volatilità, come l’indice VIX, sono cresciuti anche se il mercato si muoveva su nuovi massimi – prosegue l’esperto -. Nonostante ciò, in un contesto di politiche monetarie accomodanti, la volontà di acquistare ai minimi non sembra venir meno. Per ora, sembra che abbiamo assistito a una correzione a breve termine all’interno di un mercato toro, piuttosto che all’inizio di una disfatta che potrebbe detronizzare investitori e day trader”.

Per Dowding, quindi, abbracciare una conviction sostanziale nei confronti della direzione complessiva del mercato resta complicato. “La politica monetaria accomodante continua a indirizzare l’inflazione nei prezzi degli asset. Tuttavia, le valutazioni non sono competitive e l’incertezza è ancora elevata. Un calo più pronunciato dei mercati azionari non può essere escluso, anche se, con molti investitori istituzionali che stanno adottando un certo grado di cautela, non sorprenderebbe se vedessimo gli indici ‘superare il muro delle preoccupazioni’ in assenza di altre news”, argomenta.

Nel frattempo, la continua mancanza di nuovi stimoli fiscali negli Usa continua ad alimentare il rischio di uno stallo economico, eventualità che appare invece abbastanza probabile in Gran Bretagna, date le discussioni sull’aumento delle aliquote fiscali e la fine dello schema dei congedi, che potrebbero far impennare la disoccupazione nei prossimi due mesi. “Il clima di incertezza non va necessariamente in favore dell’assunzione di nuovi rischi di investimento. Per ora, sembra opportuno portare pazienza. Davanti a noi potrebbe stagliarsi un periodo di prova”, conclude Dowding.

Commenta



Articoli correlati

Inflazione, in Europa vola al 9,8%

Andrea Dragoni

Certificati, arrivano i Mini Future sulla volatilità

Andrea Dragoni

“Il mercato Orso non è ancora finito”

Redazione
UA-69141584-2