Investi

Covered warrant, 157 nuovi prodotti targati Societe Generale

I nuovi strumenti, call e put, consentono di prendere posizione su titoli azionari, italiani e stranieri

Societe Generale ha ampliato ulteriormente la propria gamma di covered warrant lanciando sul listino di Borsa Italiana 157 nuovi strumenti, Call e Put, con nuove scadenze e nuovi strike. SG porta così a 691 il numero di covered warrant presenti sul SeDeX e rafforza ulteriormente la propria presenza su tale mercato. Con questa nuova emissione, SoGen aggiunge alla gamma esistente i covered warrant sulle azioni Bnp Paribas, Lvmh e Moncler.

Nel dettaglio, i 157 nuovi covered warrant consentono di prendere posizione sui seguenti titoli azionari, italiani e stranieri: Assicurazioni Generali, Bnp Paribas, Enel, Eni, Intesa Sanpaolo, Leonardo, Lvmh, Mediobanca, Moncler, Prysmian, Saipem, Telecom Italia, Tenaris e Unicredit.

Si tratta di strumenti finanziari a complessità molto elevata: questi prodotti sono infatti altamente speculativi e presuppongono un approccio di breve termine e un monitoraggio continuo dell’investimento. Il loro prezzo può aumentare o diminuire considerevolmente nel tempo. Il rendimento effettivo dell’investimento non può essere predeterminato e dipende, tra l’altro, dall’effettivo prezzo di acquisto dei prodotti nonché, in caso di disinvestimento prima della data di scadenza, dal relativo prezzo di vendita. Il prezzo dei prodotti può aumentare o diminuire nel tempo ed il valore di rimborso o di vendita può essere inferiore all’investimento iniziale. 

L’aliquota d’imposta attualmente in vigore per i certificati è pari al 26%. Gli eventuali rendimenti potrebbero essere ridotti da eventuali commissioni di negoziazione addebitate dall’intermediario di fiducia dell’investitore. Condizioni di mercato straordinarie possono avere un effetto negativo sulla liquidità del prodotto sino a renderlo totalmente illiquido, cioè possono portare all’impossibilità di vendere il prodotto in senso assoluto o comunque entro un lasso di tempo ragionevole e a condizioni di prezzo significative, determinando la perdita totale o parziale del capitale investito.

Per questi motivi, i nuovi covered warrant i sono rivolti a investitori che, come precisa una nota, “hanno conoscenze specifiche o esperienze di investimento in prodotti simili e nei mercati finanziari, e la capacità di comprendere il prodotto e i rischi e benefici ad esso associati; cercano un prodotto che offre una crescita del capitale e hanno un orizzonte di investimento in linea con il periodo di detenzione raccomandato riportato nel Kid; sono in grado di sostenere la perdita totale dell’investimento e accettano il rischio che l’emittente e/o il garante possano non essere in grado di pagare il capitale e ogni potenziale rendimento e sono disposti ad accettare un certo livello di rischio per ottenere potenziali rendimenti che sono consistenti con l’indicatore sintetico di rischio mostrato nel Kid”.

Commenta



Articoli correlati

High yield short duration per limitare le perdite

Enzo Facchi

Banche centrali e tassi: i due rischi del 2023

Enzo Facchi

Fineco azzera le commissioni di acquisto sugli Etf iShares

Enzo Facchi
UA-69141584-2