Investi Primo piano

Da Invesco un Etf per puntare sui leader del solare

Il nuovo replicante investe in aziende di tutto il mondo con un’esposizione diversificata sulla tecnologia e su tutta la catena del valore

La gamma di Etf targata Invesco si arricchisce di un nuovo strumento focalizzato su aziende leader mondiali nel settore dell’energia solare. Invesco Solar Energy Uctis Etf replicherà la performance del MAC Global Solar Energy Index, sviluppato da esperti del settore solare e ora amministrato e calcolato da S&P Dow Jones Indices.

“I leader delle principali economie mondiali probabilmente non sono d’accordo su molte cose, ma sono uniti nella gestione del cambiamento climatico – commenta Gary Buxton, head of Emea Etf and indexed strategies di Invesco – Nell’intento di raggiungere zero emissioni nette di carbonio nei prossimi decenni, i governi di Stati Uniti, Regno Unito, UE e Cina hanno definito piani miranti a incrementare in modo sostanziale la capacità di generare elettricità da energie rinnovabili. Tali piani ambiziosi diventano realistici se si considera che grazie a fattori economici l’energia solare è destinata a diventare a breve l’elettricità al costo storicamente più basso”.

Gli fa eco Richard Asplund, managing director di MAC Solar Index, che spiega come “la metodologia dell’indice sia fondamentalmente la stessa da quando è stato creato, nel 2008. È concepito per replicare la performance di aziende di tutto il mondo attive nel settore dell’energia solare, con un’esposizione diversificata a tutte le tecnologie solari, l’intera catena del valore e le relative apparecchiature solari. Il cambiamento maggiore è avvenuto nel nostro universo. Per esempio, i sistemi di inseguimento solare esistono da decenni, ma le aziende appaiono solo ora nel nostro indice, in quanto la tecnologia diventa più efficace in termini di costi”.

Il MAC Global Solar Energy Index si concentra su aziende che traggono una percentuale significativa del loro fatturato dalla produzione di apparecchiature a energia solare (quali inseguitori, inverter, batterie e altri sistemi di accumulo dell’energia), dalla fornitura di materie prime, componenti o servizi a sviluppatori o produttori di energia solare, oppure dall’installazione, dallo sviluppo, dall’integrazione, dalla manutenzione o dal finanziamento di sistemi a energia solare.

L’indice è ponderato per la capitalizzazione di mercato modificata, che aggiusta la ponderazione di ogni azienda in funzione della percentuale di fatturato generato dalle attività solari. “Seguendo questo indice, il nostro Etf investirà in aziende di tutto il mondo attive nella catena del valore del settore solare, ma privilegiando quelle che traggono significative percentuali di fatturato da attività legate al solare – argomenta Chris Mellor, head of Emea Etf Equity & Commodity Product Management di Invesco – Alle aziende solari pure-play sarà assegnata una maggiore ponderazione, mentre quelle che traggono meno di un terzo del fatturato dal solare, o da combustibili fossili, saranno completamente eliminate. I titoli inclusi nell’indice devono inoltre rispettare rigorose soglie di liquidità, negoziabilità e governance”.

Questo nuovo Etf segue il lancio nei primi mesi del 2021 del replicante Invesco Global Clean Energy Ucits Etf. Invesco ritiene che questi ETF focalizzati sulle energie pulite siano elementi importanti del suo impegno a offrire agli investitori soluzioni responsabili e sostenibili. La gamma di 15 Ucits Etf focalizzata sugli Esg ha raggiunto una massa gestita di circa 3 miliardi di dollari.

Commenta



Articoli correlati

High yield short duration per limitare le perdite

Enzo Facchi

Banche centrali e tassi: i due rischi del 2023

Enzo Facchi

Fineco azzera le commissioni di acquisto sugli Etf iShares

Enzo Facchi
UA-69141584-2