Investi

Mercati, correzione in vista? Sì, ma strategica

Azionario Usa

Per Oprandi di Cirdan Capital, gli investitori dovrebbero sfruttare il temporaneo e lieve periodo di ribasso perché seguirà una solida ripresa

Anche se assistiamo ad un raro caso di ripresa economica globale sincronizzata, una congiunzione in cui i mercati hanno registrato performance stellari negli ultimi dieci giorni, che ha portato molti investitori di tutto il mondo ad assumere un atteggiamento rialzista, secondo Marco Oprandi, head of cross asset solutions di Cirdan Capital, all’orizzonte c’è una correzione di mercato. 

Tale previsione, come spiega l’esperto, è legata in primo luogo alle tempistiche di distribuzione del vaccino contro il Covid-19, che potrebbero subire un ritardo sostanziale rispetto all’ambizioso programma di vaccinazione stabilito nel 2020, ma anche alla paura dell’innalzamento dei tassi di interesse.

Che tipo di correzione dovremmo aspettarci? “Poiché riteniamo di trovarci in una fase di crescita del mercato – chiarisce Oprandi -, secondo le nostre stime si tratterà di un riposizionamento strategico, di breve durata, e che rappresenterà quindi una buona opportunità d’investimento per acquistare a livelli più attraenti”. 

Anche se il mercato ha ormai superato la primissima fase, che l’esperto definisce “della speranza”, ossia il primo impulso che fa partire il ciclo della ripresa del mercato dopo un periodo in cui gli investitori sono stati ribassisti ed in cui vengono registrate performance più elevate, ora per Oprandi stiamo entrando in una fase espansionistica, più lunga della precedente, in cui il mercato rimane comunque rialzista ma con meno impeto rispetto alla prima fase. 

“La nostra visione rialzista di lungo periodo è anche sostenuta dalla politica monetaria, che secondo noi continuerà ad essere piuttosto accomodante per tutto il 2021 – assicura -. Anche per effetto di quest’ultimo fattore, ci aspettiamo che i profitti delle aziende a livello globale crescano del +35% per la fine dell’anno; stimiamo inoltre una crescita del Pil mondiale del 6,5%, rispetto al 2020”. 

“Pertanto – conclude Oprandi -, a seguito di queste considerazioni siamo convinti che la futura correzione sarà un’importante occasione per posizionarsi strategicamente nel mercato, sfruttando il temporaneo e lieve periodo di ribasso, al quale farà seguito una solida ripresa”.

Commenta



Articoli correlati

Asset allocation, gli investitori europei tornano all’obbligazionario

Enzo Facchi

Certificati, da Bnp Paribas 15 low barrier cash collect

Enzo Facchi

Oro, i quattro fattori da monitorare nel 2023

Enzo Facchi
UA-69141584-2