Investi

MFS lancia un nuovo fondo azionario globale

leonteq

Si tratta di una strategia multisettoriale e diversificata, focalizzata sulle aziende a piccola e media capitalizzazione

Si chiama MFS Meridian® Funds – Global New Discovery Fund ed è la nuova strategia azionaria globale, targata MFS, incentrata sulle società a bassa e media capitalizzazione e fondata sulla ricerca fondamentale e su un approccio geografico flessibile per individuare le azioni di società caratterizzate da valutazioni attraenti, oltre ad un potenziale di apprezzamento del capitale a lungo termine. “Il fondo è pensato per gli investitori che ricercano nuove e interessanti aree di crescita e generazione di alpha nel lungo periodo”, si legge in una nota. 

Si tratta di un’estensione di una strategia di MFS esistente e disponibile negli Stati Uniti dal 2011. MFS vanta un lungo track record nella gestione di soluzioni azionarie a bassa e media capitalizzazione, con oltre 50 miliardi di dollari in strategie dedicate alle small e mid cap a livello globale. La strategia mira a generare rendimenti superiori alla media, rispetto all’MSCI All Country World Small Mid Cap Index (net return), lungo un intero ciclo di mercato, investendo in società a bassa e media capitalizzazione di qualità elevata che evidenziano una crescita degli utili stabile, modelli di business durevoli e valutazioni interessanti. 

Il fondo privilegia società allo stadio iniziale del loro ciclo di vita con buone probabilità di crescere a un ritmo superiore alla media. Il portafoglio segue un processo rigoroso e replicabile che si avvale di tutte le capacità della piattaforma globale di ricerca integrata di MFS. Questa include l’analisi fondamentale azionaria, creditizia e quantitativa, tesa a sviluppare opinioni proprietarie esclusive sui fondamentali e i parametri valutativi di una società.

“Nell’attuale contesto di mercato – spiega Matt Weisser, managing director per l’Europa di MFS – gli investitori potrebbero avere la tentazione di privilegiare le società in grado di offrire rendimenti solidi nel breve termine. Riteniamo che l’universo azionario delle small e mid cap rappresenti un punto d’incontro interessante, grazie aduna combinazione di opportunità sempre più allettanti nel lungo termine. La selezione dei titoli è cruciale, con un’enfasi sulla ricerca di società allo stadio iniziale del loro ciclo di vita, caratterizzate da valutazioni interessanti rispetto ai loro punti di forza fondamentali e alle loro prospettive di crescita. È questo il principale driver dei rendimenti attivi del portafoglio”.

Commenta



Articoli correlati

Certificati, arrivano i Mini Future sulla volatilità

Andrea Dragoni

“Il mercato Orso non è ancora finito”

Redazione

Obbligazionario, il peggio è alle spalle

Enzo Facchi
UA-69141584-2