Investi Risparmia

Obiettivo Income, lo chiedono gli italiani

Obiettivo Income

Secondo un’indagine Invesco – CoreData Research, l’obiettivo Income è l’esigenza primaria dei risparmiatori, che chiedono di impiegare la liquidità ferma sui conti correnti

Una rendita costante, con uno sguardo al futuro. Che tradotto vuol dire “obiettivo Income”. È questa l’esigenza principale dei risparmiatori italiani, che cercano nei consulenti finanziari un “appoggio” per raggiungere gli obiettivi che si sono fissati lungo il ciclo della propria vita.

La testimonianza arriva da una ricerca condotta da CoreData Research tra consulenti e investitori per conto di Invesco (Alla Ricerca di Income), da cui emerge che gli italiani sono sì dei grandi risparmiatori, ma hanno bisogno di un professionista per investire la grande quantità di liquidità parcheggiata sui conti correnti del Paese.

Giuliano D’Acunti

Parliamo di circa 1.800 miliardi di euro, secondo gli ultimi dati Abi aggiornati a fine agosto 2021. Una mole di denaro che è rappresentativa del timore degli italiani. “A fronte di uno scenario poco confortante, hanno paura di investire – commenta Giuliano D’Acunti, country head Italia di Invesco – E questo eccesso di risparmio ha portato anche a un calo dei consumi. Inoltre, questa liquidità è lì anche per effetto dell’azione delle banche centrali; avendo compresso i rendimenti, si lasciano i soldi cash in alternativa alle obbligazioni, che in molti Paesi, come la Germania, hanno addirittura rendimenti negativi”.

Eppure, i risparmiatori vorrebbero impiegarla questa liquidità, “anche perché vedono nel Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza, ndr) un barlume di speranza – puntualizza D’Acunti –. Ma l’unico modo per riuscire a veicolarla è soddisfare le loro esigenze, ovvero la ricerca di Income (reddito, ndr). I clienti vogliono un reddito costante e soluzioni di investimento che hanno l’Income nel proprio Dna possono contribuire a mettere in circolazione in maniera più funzionale parte della liquidità che oggi è parcheggiata sui conti correnti”.  

E in uno scenario di inflazione crescente (a settembre si è attestata in Italia al 2,54%, contro il -0,58% di un anno fa), impiegare la liquidità in modo più efficiente diventa ancora più importante. Solo così, infatti, è possibile preservare il potere d’acquisto dei propri capitali.

I numeri della ricerca Invesco

Venendo ai numeri della ricerca condotta per conto di Invesco da CoreData Research, 8 italiani su 10 vogliono far crescere il loro patrimonio e capiscono che la liquidità è un’opportunità persa. Analizzando i dati, emerge chiaro come risparmiare per la pensione sia l’obiettivo primario degli investitori (il 59%), seguito dalla creazione di un fondo per le emergenze.

Quattro investitori su 10 (41%), inoltre, sentono la necessità di investire in attività che generano rendimenti più elevati. E per raggiungere questo obiettivo, nonostante le preoccupazioni legate al Covid-19, la maggior parte degli intervistati (l’83%) è disposta a investire i propri risparmi. Ma con criterio.

Nello specifico, circa quattro investitori su 10 (il 43%) sentono la necessità di allocare le proprie disponibilità liquide in attività in grado di generare il cosiddetto “Income”, anche alzando l’asticella del rischio. Nonostante l’elevata attitudine alla generazione di reddito, però, solo il 37% degli intervistati ha familiarità con i fondi “Income”, mentre il grosso (l’85%) ha evidenziato un grande interesse verso i prodotti assicurativi.

Generare reddito è un traguardo chiave, dato che il 53% afferma che questo è l’obiettivo più importante dei propri investimenti. E secondo il 66% dei consulenti intervistati, il timore che il reddito non venga realizzato impedisce agli investitori di fare allocation nelle strategie Income.

Ed è proprio quello che è successo negli ultimi anni, “tant’è che, come evidenziato nella ricerca, gli investitori rimpiangono di non aver investito come dovevano, e chiedono il supporto del consulente per impiegare al meglio la liquidità – argomenta ancora D’Acunti –. Ma per cambiare veramente e crescere è indispensabile continuare a fare educazione finanziaria”, conclude.

Commenta



Articoli correlati

Le opportunità d’investimento per i prossimi 5 anni

Enzo Facchi

Certificati, da UniCredit 14 nuovi memory cash collect worst of

Enzo Facchi

High yield, vademecum per il 2022

Enzo Facchi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza. Continuando a navigare accettate il loro utilizzo. Accept Read More

UA-69141584-2