Investi

Ossiam, primo Etf governativo in euro ponderato sulle emissioni di CO2

Replica la performance dell’indice Ice 3-5 Year Euro Government Carbon Reduction e ha già ottenuto sottoscrizioni per 200 milioni di euro

Ossiam, affiliata di Natixis Investment Managers con un focus sugli investimenti smart beta, annuncia il collocamento su Borsa Italiana di un nuovo Etf, Ossiam Euro Government Bonds 3-5Y Carbon Reduction UCITS ETF 1C (EUR). Il nuovo strumento, che ha già ottenuto sottoscrizioni per 200 milioni di euro, replica la performance dell’indice Ice (Intercontinental Exchange) 3-5 Year Euro Government Carbon Reduction.

L’obiettivo del nuovo Etf è fornire agli investitori un’esposizione alle obbligazioni governative della zona Euro con scadenza tra 3 e 5 anni che prevedono una riduzione sistematica dell’intensità carbonica del portafoglio, con una ponderazione legata alle emissioni pro-capita dei diversi Paesi dell’Eurozona. L’integrazione della dimensione Low Carbon produce deviazioni geografiche che sono limitate per garantire la rappresentatività dell’indice. Inoltre, un meccanismo dinamico di riduzione dei rischi relativi permette al portafoglio di riallinearsi al benchmark qualora gli spread tra la Germania e i maggiori Paesi periferici dell’Eurozona divergano velocemente, segno di stress nel mercato obbligazionario governativo.

L’indice è composto da una selezione di titoli di Stato emessi da Paesi dell’Eurozona denominati in euro con scadenza compresa tra 3 e 5 anni. I pesi all’interno del portafoglio sono determinati attraverso una procedura di ottimizzazione che mira a ridurre al minimo gli scostamenti rispetto alle ponderazioni che le obbligazioni presentano nell’indice di riferimento, l’ICE BofAML 3-5 Year Euro Government Index, riducendo al contempo l’intensità carbonica (Emissioni CO2/Popolazione) entro i limiti di scostamento dei vari Paesi.

“Siamo soddisfatti di annunciare il lancio di questo Etf che si aggiunge alla nostra gamma di prodotti Esg. Si tratta di uno strumento ulteriore a disposizione degli investitori che vogliono gestire l’impronta ecologica complessiva del proprio portafoglio”, ha commentato Bruno Poulin, ceo di Ossiam.

La strategia ha un obiettivo di emissioni medie di CO2 inferiore del 30% rispetto a quello dell’universo investibile. L’obiettivo è calcolato utilizzando i dati relativi alle emissioni di CO2 di ciascun Paese nel portafoglio e i rispettivi pesi, sulla base dei dati pubblicati all’interno dell’Edgar (Emission Database for Global Atmospheric Research) dell’Unione Europea. Consente una deviazione massima del 5% dell’esposizionea ciascun Paese rispetto al suo peso nel benchmark di riferimento. Si ottiene una riduzione effettiva annua del 12,6% in termini di tonnellate di CO2 pro capite rispetto al benchmark.

L’Etf, denominato in euro, è regolamentato in Lussemburgo, ha un Total Expense Ratio massimo dello 0,17% ed è a replica fisica.

Commenta



Articoli correlati

Obbligazionario, il peggio è alle spalle

Enzo Facchi

Nuovo Etf Esg sull’azionario cinese per Dws 

Enzo Facchi

Le opportunità nel credito high yield

Enzo Facchi
UA-69141584-2