Investi

Tabula lancia un Etf obbligazionario sull’inflazione

etf

Il nuovo prodotto combina un portafoglio Tips con l’esposizione all’inflazione attesa negli Usa

Il provider di fixed income Etf, Tabula Investment Management Limited, ha lanciato il primo Etf che fornisce un’esposizione sia all’inflazione realizzata che a quella attesa. Il Tabula Us Enhanced Inflation Ucits Etf (TINF) combina infatti un portafoglio Tips con l’esposizione all’inflazione attesa negli Stati Uniti.

“Gli Etf sono una scelta naturale per l’esposizione all’inflazione – afferma il ceo di Tabula Michael John Lytle -. L’inflazione è un tema diventato di particolare interesse negli ultimi tre mesi. Tuttavia, gli Etf legati all’inflazione attualmente in circolazione costringono gli investitori a scegliere tra l’inflazione realizzata e attesa. Per molti investitori, entrambi i parametri sono importanti e una soluzione più efficiente li vedrebbe combinati. Da qui nasce l’idea del nostro nuovo Etf Tabula Us Enhanced Inflation Ucits”.

Gli economisti concordano sul fatto che il crollo globale della domanda dei consumi, alimentato dalla pandemia, avrà un profondo impatto sul futuro andamento dei tassi d’inflazione. Nel contempo, la Federal Reserve ha annunciato ad agosto un nuovo obiettivo di inflazione, adottando un average inflation targeting, ovvero un’inflazione pari, in media, al 2% nel tempo. Infatti, spiega la stessa banca centrale, “in seguito a periodi in cui l’inflazione è stata persistentemente al di sotto del 2%, una politica monetaria appropriata punterà verosimilmente a ottenere un’inflazione moderatamente superiore al 2%”.

“Le previsioni di dove potrebbe andare l’inflazione raramente sono state così disperse come lo sono oggi – evidenzia dunque Jason Smith, cio di Tabula -. Le conseguenze economiche della pandemia e le reazioni da parte delle istituzioni, hanno portato contemporaneamente a previsioni di scenari di deflazione, ma anche a previsioni di netto aumento dei tassi di inflazione poiché la tendenza decennale dei tassi di inflazione stabili sta probabilmente giungendo al termine, gli investitori hanno bisogno di strumenti flessibili e convenienti per gestire la loro esposizione all’inflazione”.

Tabula in collaborazione con Bloomberg ha creato il nuovo Bloomberg Barclays US Enhanced Inflation Index. Un’analisi storica dell’indice dimostra che in uno scenario di inflazione in aumento, può generare ritorni positivi.     

Il Tabula Us Enhanced Inflation Ucots Etf (Eur hedged share class), è stato quotato su Borsa Italiana il 27 ottobre, mentre il 3 novembre verrà quotato al London Stock Exchange (usd).

Il Ter è pari allo 0,29% per la share class in usd quotata in Lse. Mentre la share class eur-hedged dell’Etf quotata in Borsa Italiana riporta un Ter dello 0,34%.

Tabula, in collaborazione con Bloomberg, ha realizzato una strategia unica nel suo genere che fornisce un’esposizione combinata all’inflazione realizzata e attesa, in un solo indice. Il Bloomberg Barclays Us Enhanced Inflation Index fornisce esposizione all’inflazione realizzata investendo in titoli del tesoro Us indicizzati all’inflazione (Tips) con scadenze tra 1 e 15 anni. L’inflazione attesa viene invece ricavata con due Total Return Swaps (con roll mensile) dove da un lato si ricevono i proventi di un portafoglio di Tips con scadenze a 7-10 anni e dall’altro si pagano i proventi di un portafoglio di Us Treasury sempre con scadenza 7-10 anni. Il differenziale dei flussi fornisce un’esposizione liquida e reattiva alle oscillazioni sull’inflazione attesa a medio termine. L’Indice è calcolato giornalmente e ribilanciato mensilmente.

Commenta



Articoli correlati

High yield short duration per limitare le perdite

Enzo Facchi

Banche centrali e tassi: i due rischi del 2023

Enzo Facchi

Fineco azzera le commissioni di acquisto sugli Etf iShares

Enzo Facchi
UA-69141584-2