Investi

Ubp lancia un fondo sulle small e mid cap

La strategia, gestita da Bell Asset Management, si concentra sulle società di piccola e media capitalizzazione liquide e attive nei Paesi sviluppati

Union Bancaire Privée amplia ulteriormente la sua offerta nel segmento small e mid-cap con il lancio del fondo Ubam – Bell Global SMID Cap Equity, gestito da Bell Asset Management in qualità di partner, e consolida così la sua partnership strategica con l’asset manager australiano, avviata con successo lo scorso anno.

Bell Asset Management è una boutique di elevato standing internazionale specializzata nell’azionario con un track record di quasi due decenni nella selezione di titoli SMID globali. Adotta un approccio fondamentale bottom-up, “qualità a un prezzo ragionevole”, caratterizzato da una ricerca approfondita e da una solida competenza in campo Esg in tutto lo spettro delle società di piccola e media capitalizzazione.

Il fondo Ubam – Bell Global SMID Cap Equity si concentra su small e mid cap liquide e attive nei Paesi sviluppati. La strategia offrirà agli investitori azionari una diversificazione efficiente a complemento di un’allocazione sulle società di maggior capitalizzazione, attraverso driver di rendimento differenziati e una crescita a buon mercato. Ciò è particolarmente vantaggioso nel contesto attuale in cui l’equilibrio tra fondamentali e valutazioni è di particolare importanza nella costruzione del portafoglio.

“Questo è il momento giusto per considerare una diversificazione azionaria attraverso l’alto potenziale che caratterizza il segmento small e mid cap – afferma Nicolas Faller, co-ceo asset management di Ubp -. Siamo entusiasti di portare la nostra collaborazione con Bell Asset Management al livello successivo e siamo orgogliosi di poter ampliare la nostra offerta sulle SMID-cap, potendo fare affidamento sull’expertise di un partner che ha alle spalle una lunga e comprovata esperienza in questo ambito”.

“Il lancio di questo nuovo fondo consolida ulteriormente la nostra partnership con Ubp. Il nostro approccio d’investimento ‘qualità a un prezzo ragionevole’, combinato con la nostra filosofia Esg, offre agli investitori un’esposizione unica a una componente interessante del più ampio mercato azionario globale – aggiunge Ned Bell, cio di Bell Asset Management -. Dopo quello che è stato un periodo difficile per le società di piccola e media capitalizzazione nel 2020, riteniamo che gli utili si riprenderanno in maniera sostanziale nei prossimi anni”.

Commenta



Articoli correlati

Certificati, arrivano i Mini Future sulla volatilità

Andrea Dragoni

“Il mercato Orso non è ancora finito”

Redazione

Obbligazionario, il peggio è alle spalle

Enzo Facchi
UA-69141584-2