Investi

Ubs Am lancia un Etf sul Nasdaq cinese

Il nuovo prodotto mira a investire nelle 100 maggiori società a orientamento tecnologico con sede nel Paese asiatico

Ubs Asset Management ha lanciato su Borsa Italiana l’Ubs Etf (LU) Solactive China Technology Ucits Etf, che mira a investire nelle 100 maggiori società a orientamento tecnologico con sede nella Cina continentale. L’Etf è stato quotato sia nella versione a cambio aperto che in quella euro hedged; quest’ultimo rappresenta il primo Etf Ucits con copertura valutaria in Europa sviluppato per fornire accesso al settore tecnologico cinese in rapida crescita.

Oltre a selezionare società del settore tecnologico tradizionale e del sottosettore della tecnologia sanitaria, l’indice include anche società che traggono la maggior parte dei loro ricavi da varie attività commerciali innovative e legate alla tecnologia, tra cui genomica, robotica e automazione, cybersecurity, intrattenimento digitale, cloud computing, auto del futuro, blockchain e social media.

Il governo cinese ha indicato le industrie ad alta tecnologia come priorità strategica di crescita. L’investimento per rafforzare i produttori nazionali ha iniziato a pagare e il settore tecnologico è uno dei principali motori di crescita per il Paese, con la sua economia digitale che rappresenta circa il 30% del Pil, dato più che raddoppiato dal 2008 (fonte: Fondo Monetario Internazionale). Gli investitori internazionali stanno ora cercando modi per sfruttare queste opportunità.

“La nostra presenza in Cina ormai è consolidata da diversi decenni e questo nuovo Etf rientra nella strategia di fornire agli investitori esposizioni sempre innovative a uno dei mercati più importanti del mondo – spiega Francesco Branda, head of passive & etf specialist sales Italy, Ubs Asset Management -. La focalizzazione tecnologica Dell’ubs Etf (Lu) Solactive China Technology Ucits Etf rappresenta la nostra capacità di allineare il focus degli investitori ai trend di crescita a lungo termine dell’economia cinese”.

Per garantire una copertura completa del mercato, l’indice Solactive China Technology incorpora listini onshore, offshore e stranieri di società con sede o costituite in Cina. Per mantenere l’indice replicabile, solo le azioni A scambiate attraverso Stock Connect sono ammissibili e sono incluse al 20% della loro capitalizzazione di mercato free-float, per riflettere le restrizioni alla proprietà straniera.

L’ubs Etf (Lu) Solactive China Technology Ucits Etf è disponibile in due classi di azioni. Oltre a una classe di azioni denominata in usd, è disponibile anche una classe di azioni con copertura in euro. La quotazione è avvenuta il 1° aprile sulle principali borse europee, tra cui Xetra, Borsa Italiana e SIX Swiss Exchange.

Commenta



Articoli correlati

Inflazione, in Europa vola al 9,8%

Andrea Dragoni

Certificati, arrivano i Mini Future sulla volatilità

Andrea Dragoni

“Il mercato Orso non è ancora finito”

Redazione
UA-69141584-2