Certificati

Express certificate, cosa sono e come funzionano

Express certificate

Sono certificati a capitale condizionatamente protetto che possono scadere anticipatamente riconoscendo comunque un premio all’investitore

Continua la rassegna dei Certificati a capitale condizionatamente protetto (leggi anche “Certificati di investimento, la guida” e i “Certificati a capitale protetto”) con gli Express certificate; strumenti che possono offrire una remunerazione anche prima della scadenza.

Gli Express certificate hanno un orizzonte di breve/medio periodo e si rivolgono soprattutto a chi ha aspettative di stabilità o moderato rialzo dell’attività sottostante (azioni, indici, materie prime, valute e tassi di interesse). Scopriamo cosa sono e come funzionano.

Come tutti gli altri certificati anche gli Express sono quotati su Borsa Italiana, sul SeDex e su EuroTlx.

Express certificate, cosa sono

Gli Express sono certificati appartenenti alla categoria degli strumenti a capitale condizionatamente protetto e al pari di altri certificati permettono di investire su diverse attività sottostanti, come per esempio le azioni, le valute o i tassi di interesse.

La caratteristica degli Express certificate è la possibilità di scadere anticipatamente se si verificano determinate condizioni stabilite in fase di emissione dello strumento. Alla scadenza anticipata, oltre alla restituzione del prezzo di emissione, gli Express certificate riconoscono all’investitore anche un premio aggiuntivo.

La protezione del capitale, invece, è condizionata al mancato raggiungimento da parte dell’attività sottostante del cosiddetto livello barriera, anch’esso stabilito in fase di emissione.

Express certificate, come funzionano

Come abbiamo detto, la caratteristica principale degli Express certificate è la possibilità di scadere anticipatamente, riconoscendo comunque all’investitore un premio (stabilito in fase di emissione) oltre al rimborso del prezzo di emissione.

Affinché l’Express certificate possa scadere anticipatamente, però, è necessario che in una delle date di rilevazione intermedia il prezzo del sottostante sia uguale o superiore al livello di rilevazione iniziale (quello in fase di emissione).

Se l’Express certificate arriva alla sua scadenza naturale senza che sia scattata l’opzione della scadenza anticipata si possono verificare tre scenari differenti:

  • il sottostante ha un valore uguale o superiore al livello di rilevazione iniziale. In questo caso, oltre al rimborso del prezzo di emissione, l’investitore riceve un premio aggiuntivo stabilito in fase di emissione;
  • il sottostante ha un valore inferiore al livello di rilevazione iniziale, ma uguale o superiore al livello barriera. In questo caso, l’investitore si vede riconosciuto il rimborso totale del prezzo di emissione, ma non riceve nessun premio aggiuntivo;
  • il sottostante ha un valore inferiore al livello barriera; in questo caso, l’investitore perde la protezione condizionata del capitale e subirà una perdita pari alla performance negativa che avrebbe ottenuto investendo direttamente nel sottostante.

Un esempio pratico

Un esempio pratico potrebbe aiutare a capire meglio il funzionamento degli Express certificate. Supponiamo di investire 100 euro in un Express certificate sull’indice Nasdaq Composite (è l’indice tecnologico americano) emesso il 2 agosto 2022, scadenza due anni, valore di riferimento iniziale 12.300, data di rilevazione intermedia 2 agosto 2023, data di rilevazione finale 2 agosto 2024, livello barriera a 8.600, importo di esercizio anticipato 108 (corrispondente a un premio dell’8% sul prezzo di emissione) e livello di esercizio anticipato coincidente con il valore di riferimento iniziale.

Alla data di rilevazione intermedia (il 2 agosto 2023) possono verificarsi due scenari:

  • il Nasdaq Compoiste ha un valore di 13.000, superiore al livello di esercizio anticipato, fissato a 12.300. In questo caso l’investitore ottiene un importo di esercizio anticipato pari a 108 euro, ovvero i 100 euro di rimborso dell’investimento iniziale e un premio dell’8 per cento. Questo scenario si verifica in tutti i casi in cui il valore del Nasdaq è uguale o superiore a 12.300;
  • il Nasdaq Composite ha un valore di 11.900, inferiore al livello di esercizio anticipato, fissato a 12.300. In questo caso, l’Express certificate non si estingue anticipatamente e all’investitore non spetterà alcun corrispettivo. Questo scenario si verifica in tutti i casi in cui il valore del Nasdaq è inferiore a 12.300

Alla data di rilevazione finale (2 agosto 2024) possono verificarsi tre scenari:

  • il Nasdaq Composite ha un valore di 12.500, superiore al livello di esercizio anticipato, fissato a 12.300. In questo caso l’investitore ottiene un importo di esercizio anticipato pari a 108 euro, ovvero i 100 euro di rimborso dell’investimento iniziale e un premio dell’8 per cento. Questo scenario si verifica in tutti i casi in cui il valore del Nasdaq è uguale o superiore a 12.300;
  • il Nasdaq Composite ha un valore di 10.500, inferiore al livello di esercizio anticipato, fissato a 12.300, ma superiore al livello barriera fissato a 8.600. In questo caso, l’investitore non otterrà alcun “premio” ma, grazie alla protezione del capitale, si vedrà riconosciuto il 100% del capitale investito, ovvero 100 euro. Questo scenario si verifica in tutti i casi in cui il valore del Nasdaq è inferiore a 12.300 e uguale o superiore al livello barriera (8.600);
  • il Nasdaq Composite ha un valore di 8.500, inferiore al livello barriera fissato a 8.600. In questo caso, non godendo più della protezione condizionata del capitale (viene meno nel momento in cui il valore del sottostante dell’Express certificate scende al di sotto dell’effetto barriera), l’investitore subirà una perdita commisurata alla performance negativa del sottostante, ovvero il 30,89 per cento. Il rimborso del certificato, quindi, sarà pari a 69,11 euro, contro i 100 investiti inizialmente.

Commenta



Articoli correlati

Rendimento, come ottenerlo con i certificati

Andrea Dragoni

Cash collect, i certificati con cedole periodiche

Andrea Dragoni

I Bonus certificate che premiano alla scadenza

Andrea Dragoni
UA-69141584-2